lucianopozzi.net logo

IL MONDO DI CALATRAVA

L'opera di Santiago Calatarava nasce dal connubio esatto tra una attitudine di tipo prettamente artistico dominata da un inconfondibile senso estetico e la forza di affiancare il frutto della fantasia a una esigenza di tipo cartesiano che solo un ingegnere con le sue logiche matematiche potrebbe abbracciare e sostenere.
Questa fusione fra due metalli non sempre della stessa temperatura ha permesso a questo grande nome della architettura di realizzare opere che in certi esempi raggiungono un equilibrio e uno stile unico.
Calatrava e' tra i pochi a sostenere come l'arte debba essere considerata una fonte continua di idee per l'architettura a partire per esempio dal valore che attribuisce alle forme della materia in senso atipico, le forme di esseri viventi,le forme stesse della figura umana, partendo magari dal messaggio che la scultura dalle sue valenza puo' riuscire ad offrire.
" La scultura e l'architettura sono come due fiumi in cui scorre la stessa acqua " , diceva lui stesso nel 1997. " Immaginate che la scultura sia plasticita' priva di catene, mentre l'architettura deve sottomettersi al concetto di funzione e ovviamente alla nozione di proporzione umana . Laddove la scultura ignora la funzione senza essere soggetta alle mondane questioni di utilizzo
LA scultura ribadisce la sua superiorita' rispetto all'architettura in quanto espressione pura. Ma l'architettura mediante il suo inevitabile rapporto con la proporzione umana e l'ambiente, con la sua penetrabilita' e la sua interiorita' domina e fagocita la scultura in queste aree specifiche. Tutto cio' si esprime attraverso l'impatto visivo che esse esprimono con le dimensioni e l'effetto che il loro frequente bianco provoca e si realizza attraverso il contrasto fra l'azzurro del cielo e la semplicita' di certe
sue forme , sobrie quanto efficaci, minimaliste quanto metaforiche , tante volte cosi protese verso quegli spunti primordiali che all'inizio le avevano suggerite.
loading