lucianopozzi.net logo

MELARA

IL QUARTIERE MELARA E' LA RISULTANTE DI DUECENTOSESSANTASETTEMILA METRI QUADRI DI CEMENTO,ACCIAIO E VETRO CHE
CAMPEGGIANO SULLE ALTURE DELLA CITTA' DI TRIESTE PRESSO L'ALTOPIANO DI ROZZOL MELARA .
CHIUNQUE PASSI NELLE VICINANZE DI QUEL LUOGO, O A PIEDI O IN AUTO NON PUO' NON ACCORGERSI DI QUESTO DINOSAURO ABITATIVO IN CEMENTO GRIGIO CHE SOVRASTA LA CITTA' CON I SUOI DUE CORPI AD ELLE.
QUESTO QUADRILATERO , PITTORESCAMENTE CONOSCIUTO COME "ALCATRAZ" E' SENZALTRO IL MAGGIOR MANUFATTO IN CEMENTO ARMATO CHE LA CITTA' ABBIA SAPUTO REALIZZARE NEL DOPO GUERRA . L'OPERA INAUGURATA NEL 1981 , DOPO OLTRE 20 ANNI DI LAVORI, CON I SUOI 468 APPARTAMENTI RAPPRESENTA LA PRINCIPALE STRUTTURA ABITATIVA DEL CAPOLUOGO GIULIANO E FORSE DI TUTTA LA REGIONE.
L'OPERA VOLEVA ESSERE LA PUNTA DI DIAMANTE DI UN ORIENTAMENTO DI PENSIERO CHE TROVA LE SUE TRACCE NEL MOVIMENTO MODERNO DELLA ARCHITETTURA MONDIALE TANTO IDEALIZZATO DA LE CORBUSIER, LADDOVE TUTTO TROVA UNA SUA AUTENTICA RAGION D'ESSERE NELLE INFINITE POTENZIALITA' REALIZZATIVE CHE SOLO IL CEMENTO ARMATO AVREBBE POTUTO GARANTIRE: BASSO USO DI VETRATE , ESALTAZIONE DI FACCIATE CHE PAIONO TALVOLTA RAPPRESENTARE IL FRONTALE DI UNA DIGA , A PATTO CHE TUTTO CIO' CHE COMPONE L'0PERA SIA FINALIZZATA ALL'OTTENIMENTO DI UNA STRUTTURA ALL'INSEGNA DI UNA FACILE ERGONOMIA UTILIZZATIVA DA PARTE DI OGNI ABITANTE : NON DISTANZE ASSURDE DA PERCORRERE PER RAGGIUNGERE I SERVIZI MA UN'OPERA CAPACE DI INGLOBARE NELLA SUA MEMBRANA QUASI TUTTO,
PERMETTERE AL CITTADINO DI SODDISFARE IN POCO TEMPO OGNI SUA ESIGENZA PRIMARIA: SCUOLE,NEGOZI, SPAZI GIOCO, INSEDIAMENTI SPORTIVI E, PERCHE NO , AIUOLE E VERDE LIMITATAMENTE AGLI SPAZI DISPONIBILI , IL TUTTO IN FUNZIONE DI UNA UTILIZZAZIONE COLLETTIVA E SOCIALE DA REALIZZARSI IN UN GRANDE VILLAGGIO INDIPENDENTE.
IL MANUFATTO CON IL PASSARE DEGLI ANNI HA TUTTAVIA EVIDENZIATO TUTTO IL SUO GRIGIORE NON SOLO CROMATICO MA ANCHE ESISTENZIALE . SE GLI SPAZI HANNO MESSO SEMPRE PIU IN EVIDENZA I LIMITI ABITATIVI CON CUI CIASCUN ABITANTE AVREBBE DOVUTO RAPPORTARSI, LA LUCE E' FORSE APPARSA COME L'ELEMENTO CHE MAGGIORMENTE HA MOSTRATO I LIMITI
E LE CREPE DI UN PROGETTO CHE INIZIALMENTE AVEVA CREDUTO CHE IL CITTADINO POTESSE RICONOSCERSI ESSENZIALMENTE IN UNA LOGICA DI TIPO SOCIALE TUTTA AVVOLTA IN UNA DIMENSIONE DI INSIEME: LA VISIONE CHE APPARE DALL'ALTOPIANO DI ROZZOL, NON PUO' NON TENER CONTO DELL' ORIZZONTE PANORAMICO AFFACCIATO SUL GOLFO DI TRIESTE DOVE L'ELEMENTO " MARE" LA FA DA PADRONE E SEMBRA COLLOCARSI PREPOTENTEMENTE IN QUELLA CORNICE QUASI A VOLER INVITARE CHIUNQUE A RIMIRARLO , A RESPIRARLO , QUASI A GODERSELO.
A COMPLICARE LE COSE SI E' POI AGGIUNTO IL FATTORE GLOBALIZZAZIONE CHE CON LA SUA LOGICA FATTA DI CIFRE, SPAZI, SOVRAFFOLLAMENTO NON PUO' CERTO CONTRIBUIRE A SEMPLIFICARE LE COSE IN TERMINI DI FACILITA' ABITATIVA.
UN DATO E' COMUNQUE CERTO: LA CITTA DI TRIESTE NON GODE DI SPAZI ABITATIVI GENEROSI DATO L'IMPERVERSARE DELL'ELEMENTO CARSICO ALLE SPALLE DELLA COSTIERA, BISOGNAVA QUINDI AFFRONTARE IL PROBLEMA DELLA ABITABILITA' DI MASSA IN SPAZI RIDOTTI.
COSI ERA E COSI E' TUTTORA .
MA DA QUALCHE ANNO UN VOLENTEROSO GRUPPO DI ARTISTI SI E' FATTO INTERPRETE DI UNA PARTE DI QUESTE PESANTI PROBLEMATICHE PROPRIO ATTRAVERSO UNA NUOVA LUCE CHE ESSI HANNO SAPUTO INVENTARE ATTRAVERSO MURALES DISPOSTI LUNGO I CORRIDOI CHE ATTRAVERSANO I LIVELLI DELLA STRUTTURA . COLORI VIVI, SGARGIANTI,LUMINOSI CHE CONTRIBUISCONO A RICHIAMARE L'ABITANTE CON LA FANTASIA ALLA RICERCA O PER LO MENO AL PENSIERO DI UN MONDO CHE COMUNQUE ESISTE . DIETRO QUELLE MURA . DIETRO QUELLE MONTAGNE DI CEMENTO.

LUCIANO POZZI
Share
Link
https://www.lucianopozzi.net/melara-a3416
CLOSE
loading